I germogli dovrebbero essere mangiati crudi, mescolati alle insalate. Per il gusto, è bene mescolare germogli più insipidi (soia verde, ecc.) e germogli più saporiti (senape, crescione, ravanello, ecc.).

Possono anche essere passati 2 o 3 minuti al vapore, metodo consigliato per i germogli di legumi. Questi ultimi possono anche essere aggiunti ai cereali negli ultimi minuti di cottura.

I germogli sono ricchissimi di vitamine e facili da coltivare anche in casa.

Preferite i germogliatori di plastica alimentare a quelli di terracotta o, peggio, di bambù: sono meno fragili, più facili da pulire e quindi più igienici.